22.11.11

come mi hanno fatto passare la voglia per l'Animazione

update: ringrazio tutti quelli che hanno diffuso il messaggio e che mi hanno scritto su fb qui e in mail. se avessi avuto un euro da tutti quelli che hanno letto il post avrei già ripagato un terzo delle spese legali ma spero di non dover mai ricorrere a questi metodi da Santoro. grazie a tutti.

vi parlo di un esperienza personale ma che può benissimo essere la sintesi del panorama dell'animazione italiana. io ho cominciato a disegnare facendo animazione in un piccolo studio di Torino, è stato il mio primo amore e ancora oggi è la declinazione grafica che più mi piace. purtroppo non è più possibile lavorarci.

in breve.
tre anni fa ho svolto vari lavori per lo studio Stranemani di Prato, uno di questi era una commissione presa da Rainbow s.r.l., lo sviluppo di diversi personaggi per la seconda serie di Huntik. lo studio che fino ad allora aveva pagato regolarmente svanisce e con esso anche il saldo degli ultimi lavori. incarico un avvocato per riuscire a recuparare la mia somma e, scoperto dopo, i 2 anni di contributi mai versati dallo studio (per il quale esiste il reato penale ma che la legge italiana rende impossibile applicare). dopo tre anni Stranemani va in liquidazione rendendo vano qualsiasi tentativo di recupero delle somme dovute. non solo.
Stranemani, che risponde ai nomi di Luca De Crescenzo, Massimo Montigiani, Cosimo Brunetti, Gianni Poggi e Alessio Giurintano, dai quali vi consiglio di tenervi alla larga semmai vi contattassero, riapre subito dopo col nome di Stranemani International e assorbita da Rainbow srl.
ho provato varie volte a scrivere a Rainbow ma senza nessuna risposta.
dopo tre anni e con un danno nei miei confronti che tra lavori e spese legali sfiora i 20 mila euro sono ancora intenzionato a far valere i miei diritti. durante la lavorazione di Huntik 2 io non ho mai firmato nessun contratto ne cessione diritti e non essendo il mio lavoro mai stato pagato posso considerare i models da me creati di mia proprietà. consulto varie personalità e legali esperti in diritto d'autore e nessuno di loro riesce a darmi la certezza dei miei diritti, perchè in questo caso la legge italiana è molto debole e a far pendere la bilancia da una parte o dall'altra, detto in parole povere, sono le forze finanziare a disposizione.
ovviamente io mi ritrovo con un conto astronomico sulle spalle e non ho la possibilità di pagare ulteriori spese legali. Rainbow è una società dai capitali astronomici e di me se ne infischia. i diritti di Huntik sono venduti in tutto il mondo, per non parlare del merchandising che sviluppa, anche con le mie creazioni per le quali non vedrò una lira ma mi toccherà pagare negli anni a venire.

le persone di cui sopra continuano invece a lavorare.
questo è il panorama dell'animazione italiana. da una parte manovre come quelle di Stranemani e Rainbow che fagocitano capitali e occasioni e dall'altra tanti piccoli studi che non ce la fanno e sono sull'orlo della chiusura visto che anche la Rai, che avrebbe per legge il dovere di dare sussistenza e lavoro a questi studi, preferisce "trattenere" le proprie risorse.
vi consiglio a riguardo questo eloquente articolo sul mito dell'animazione italiana, tale Enzo D'Alò, su come ha fatto fallire all'epoca Lanterna Magica per i suoi interessi e che ancora oggi grazie ai suoi escamotage continua a lavorare (vedi la terribile trasposizione animata del Pinocchio di Mattotti ora in lavorazione) mandando in malora una delle produzioni più grandi in corso questi anni della quale non posso farvi il nome e strettamente legato proprio a Stranemani. leggendo l'articolo di cui sopra verrebbe da pensare che il fallimento di Stranemani non sia stato altro che un modo per accumulare capitali da reinvestire in Pinocchio e in altre produzioni.

è ormai un clichè dirlo ma perchè queste persone possano continuare a lavorare migliaia di altre non lavorano più o, come il sottoscritto, pagano di tasca propria e lo stato italiano non le tutela in nessun modo.
per finire, vi chiedo di diffondere il messaggio perchè visti i tanti ragazzi che cominciano ora a lavorare come freelance e ai quali sicuramente capiterà di essere contattati dai figuri di cui sopra, mi spiacerebbe molto vedere replicate le mie esperienze.
e mi raccomando non abbiate paura ad interrompere immediatamente il vostro lavoro nel momento in cui non arrivano i pagamenti. non abbiate paura a dire di no alla firma di cessioni diritti che non equivalgono al pagamento del vostro lavoro.

a seguire un po' di modelli di Huntik 2 realizzati da me e per i quali è stato utilizzato un metodo di lavorazione  molto veloce, basato sulla quantità e mai sulla qualità. di questo un po' mi spiace.




54 commenti:

Manu ha detto...

Goddog! complimenti per il post!!! è bello che ogni tanto qualcuno faccia nomi e cognomi, per diamine!
hai tutta la mia stima e solidarietà!!

The Passenger ha detto...

Flaviano, nun ce conosciamo ma GIURO CHE LO POSTO E RIPOSTO....sono dei pezzenti( ps adesso una grossa agenzia di Milano e internazionale sta cercando di fare lo stesso con me...ma non è detta l'ultima parola)....bastardi! Ps anche io ho fatto due cosine per la Lanterna Magica su quell'obbrobrio di Aida....bleah!

Mauro Padovani ha detto...

Brutta storia....hai la mia solidarietà....

michele petrucci ha detto...

Azz… capisco meglio la tua incazzatura con il male… e pure canemucco… non hai avuto molta fortuna…:(

TeraPeta ha detto...

Totalmente solidale.

Purtroppo la tua esperienza non è la prima del genere che sento; e ho come l'impressione che non sarà l'ultima.

Ketty Formaggio ha detto...

Sto diffondendo. O__O Allucinante.

daniel ha detto...

CHE TRISTEZZA........hai tutto il mio appoggio!!!!

il decu ha detto...

Auguro a certa gente combustione spontanea causa peto.

Francesco Filippi ha detto...

Anche a me queste strane mani devono dei soldi, ma troppo pochi per investire in avvocati. Purtroppo tutto ciò mi intristisce e avvilisce. Sono certo però che il tempo darà ragione ai bravi, agli onesti e ai coraggiosi. Nel frattempo penso al piano E (Espatrio).
Hai tutta la mia solidarietà.

Alessandro Toccaceli ha detto...

ciao Flaviano,

è facile riscontrare il lato positivo in tutto questo:
ora sei certo, per esperienza diretta, del panorama italiano, cialtrone e becero, senza neanche un minimo di dignità.
se qualcuno avesse cercato di convincerti della squallida realtà della pseudo animazione italiana, lo avresti etichettato come pessimista e sfigato, invece ora te ne hai preso atto a tue spese e questo è un bene. L'animazione non è questa, in Italia non esiste. Se ti piace davvero vai all'estero (ovunque intendo, meno che in Italia). Qui è un gioco di finanziamenti che vanno ad ingrossare il debito pubblico,non è animazione. Oppure aderisci al movimento CL e vedrai che avrai un'occhio di riguardo.

flaviano ha detto...

grazie a tutti per la solidarietà e per la diffusione, l'obbiettivo principale è proprio questo, avere un database online di persone dal quale diffidare.

Alessandro: vero, l'opzione partito è la più fattibile (e non è una battuta). in dieci anni in cui ho svolto lavori d'animazione le esperienze sono state tante e per fortuna ho incontrato persone di cui conservo la grande amicizia.
purtroppo gli affetti e situazioni familiari varie non mi hanno mai permesso di andare all'estero. ora sono passato al fumetto, mi dispiace perchè amo l'animazione ma la situazione lo sai meglio di me è questa.

però in tv vedo anche i tuoi diavoletti e sono contento che qualcosa si realizzi :)

The Passenger ha detto...

ah Flaviano , mi sono dimenticato di dirti una cosa che ho imparato dalla mia ragazza....se una ditta non ti paga, si dovrebbe rendere nota la cosa anche ai partner, nel caso la Rai, ma non per chiedere loro i soldi, ma per far loro sapere che lavoano con dei farabutti!

flaviano ha detto...

eh si ma li ormai non si sa chi è più farabutto di chi e credo che la rai sia in cima all'elenco.

Alessandro Toccaceli ha detto...

Bè, io da anticlericale non posso stare dentro CL, o orbitare intorno alla figura di qualche prete onnipotente, e tantomeno tesserarmi in qualche club di partito. Piuttosto mi inizio alla fratellanza muratoria e mi disimpegno da tante ipocrisie.
Comunque anche oltre oceano, non è tutto oro ciò che luccica:

http://fuckyeahjohnlasseter.tumblr.com/

Anonimo ha detto...

Precisiamo, io non ho dubbi sui tuoi disagi per i pagamenti e sono ti sono solidale.Ma ci tengo a dire che i disegni che hai postato, non sono tuoi concept originali, ma hai fatto solo degli sviluppi di attitudini, espressioni e props.E prima di dire che la qualità della rainbow è bassa ti cosiglio di farci un salto e vedere gli artisti che ci lavorano, che credimi sono dei veri proffessionisti (soprattutto chi ha sviluppato il concept di shauna e wind).

flaviano ha detto...

anonimo: il post infatti non è riferito a chi in Rainbow, alcuni di loro li conosco personalmente e sono ottimi artisti. questo non toglie che il metodo organizzativo e produttivo non rispetta il loro valore.
per quanto riguarda il lato tecnico io non ho mai detto di avere creato personaggi originali (anche se qualcuno si) ma "tecnicamente" si parla di models che anche se cambia una virgola, vanno pagati e per i quali bisogna avere una cessione diritti che in questo caso non c'è stata.

flaviano ha detto...

Alessandro: grazie per la chicca del tumblr, non lo conoscevo, geniale!

Alessandro Toccaceli ha detto...

non risponderei agli anonimi comunque.
chi non ci mette la faccia è un vigliacco e non merita repliche (fosse per me manco la pubblicazione).
un applauso ai vigliacchi sempre pronti a correre in aiuto dei vincitori. non ci mettete la faccia, ma il culo ai preti si, eh?

Anonimo ha detto...

Fallo presente a Beppe Grillo, secondo me può aiutarti, ciao!

Shishitsu Nari ha detto...

SOLIDARIETÀ A MILLE!

E aggiungo che se solo il prodotto finale fosse stato un decimo dei character sheet che hai disegnato, la serie sarebbe un capolavoro.

Purtroppo l'animazione italiana è totalmente collassata. Essì che potrebbe portare tanti di quei soldi, se solo si coltivassero i talenti che poi scappano a lavorare per Disney e Francia.

Anche qui.


Che delusione.

eyes produzioni ha detto...

io sono animatrice cartoon dal 2002, purtroppo durata poco, alla Raimbow mandai curriculum un paio di volte, mi risposero per sostituire una persona in maternità, ma poi nada ! Grazie a dio non mi è successo nulla di grave come purtroppo è successo a te, ma ho preso spunto per emergere in altri canali ! Disegnavo con Flash piccole clip che mandavo in proiezione in VJset nei locali, da li la passione per il montaggio e cosi sono diventata videomaker di backstage per set di vario genere ! Io ti dico continua a combattere con le unghie anche se pesa il debito da saldare, prima o poi pagheranno i bastardi !

Melina ha detto...

Ho postato anche io. Spero si diffonda in modo "virale" e non possano fregare più nessuno.

Mini Sophie ha detto...

:-( Sob che tristezza...!!!E che vomito... INDIGNAZIONE E DISGUSTO.

Arcana89 ha detto...

Mi spiace tantissimo per quello che ti è successo! In Italia è veramente una vergogna perchè ci possono fregare in qualsiasi modo e non siamo tutelati; non riconoscono nbemmeno la nostra categoria lavorativa (io ho studiato fumetto, quindi ti posso capire bene) infatti sui nostri documenti risultiamo come "altro" oppure "libero professionista", mentre all'esetero ci sono tutte le categorie grafiche di questo mondo! Comunque vale la pena lottare; in tanto postiamo e diffondiamo dove si può!

Forza e coraggio!

Claudio Acciari ha detto...

Ciao Flaviano,
Ti auguro di avere molte soddisfazioni come fumettista anche perche' non dovendoti avvalere di troppi filtri e stutture puoi godere piu' serenamente del tuo stupendo operato anche per via del rapporto piu' immediato che c'e' tra l'artista e il fruitore del tuo lavoro.
Credo che all'estero ci sia piu' che in Italia la necessita' che certi meccanismi produttivi funzionino senza intoppi, per una pura questione di monopolio sul mercato, per questo motivo viene specificato sin da subito il recinto nel quale ti si lascia scorrazzare e a tali indicazioni ci si attiene secondo una procedura punitiva, in caso di sgarro, piu' trasversale.
In Italia, diverse figure ricoprono la funzione di gestione di denaro "pubblico", il raggiro e' risultato un espediente funzionale sul territorio al mantenimento di tali posizioni. Per dar la parvenza che non si e' in dittatura le leggi esistono fin tanto che risultino inefficaci per evitare che si destabilizzi questo "equilibrio".
In base a questa analisi sono giunto alla conclusione che piu' il proprio talento si esprime in modo disgiunto da qualsivoglia struttura preorganizzata (soprattutto in Italia dove le strutture si sorreggono per una sapiente e scientifica disorganizzazione) e meno frustrazioni si avranno.
Se anziche' godere del proprio potere creativo ed espressivo (nella pienezza della generosita' intrinseca di tali attitudini) si cominciasse a godere del piacere di essere supini, fedeli, difensori di meccanismi squallidi...allora in quel caso l'Italia puo' offrire molto, al pari della ristorazione.
Grazie per continuare a postare lavori stupendi e riflessioni sincere
Claudio Acciari

Daniela Di Matteo ha detto...

magari ti è stato già detto, e forse non è purtroppo il tuo caso, ma da quel che so, se hai pubblicato il tuo materiale su di un blog (o on-line in generale), oppure li hai inviati a te stesso via mail (o li hai inviati ad un amico?! di questo non sono certa) prima che venissero inviati/utilizzati dal committente, puoi essere tutelato e dimostrare attraverso la data di pubblicazione on-line che i diritti sono tuoi. Non è l'arma di tutela migliore, ma sarebbe un punto a tuo favore...

Anonimo ha detto...

Chiama striscia la notizia! secondo me ci sono tutti gli estremi!!! Parlando poi della Rai, si fanno pure bella pubblicità!

Anonimo ha detto...

Ti capisco benissimo! Io continuo a lavorare perchè non voglio permettere a nessuno di togliermi quello che voglio fare. Però siamo in tanti a fare i freelancer sottopagati e maltrattati, è che nessuno ha il coraggio di fare nomi per paura di perdere quel poco lavoro che c'è, ma se riuscissimo a riunirci e iniziare a denunciare seriamente queste cose quanto meno renderemmo la cosa nota agli occhi di tutti. Nessuno pensa che ci siano animatori dietro a cartoni, spot e sigle di programmi, è ora di uscire allo scoperto!

lady Brillante ha detto...

ciao, ho diffuso la notizia. Tutto ciò non m sorprende, quello che mi sorprende è che "qualcuno" ti dica che l legge italiana sia "fragile" su questo tema. Io ho avuto 8 cause vinte sul tema del diritto d'autore.Si, molti investimenti, lungaggini procedurali, sparizioni di documenti.. ma alla fine tutte vinte. Con un fallimento è molto più difficile, si entra in un'altra sfera del problema, ed in effetti è l'unica causa che non ho portato avanti rientra in quel ambito... discorso lungo da fare in un blog...Non disperiamo?! Occorre una riforma procedurale del nostro lavoro che andrebbe intrapresa con convegni ? sono tante le domande sulla pratica da intraprendere per trovare soluzioni oggettive che mi pongo da anni, e tu?:)

Mirko ha detto...

ma in caso di fallimento il lavoratore che non ha ricevuto compenso ha diritto a essere soddisfatto per primo, nessun avvocato ti ha fatto instaurare nella liquidazione come creditore privilegiato?

In ogni caso hai tutta la mia solidarietà e complimenti.

Anonimo ha detto...

Solidarietà da un altro freelance, seppur di una altro campo...il mondo è pieno di stronzi e l'Italia ha il primato anche in questo.
Sempre perchè la professionalità quasi mai paga.

Per avere rispetto, in questo paese, devi "coinvolgere" direttamente le persone, e non più le "aziende" di cui fanno parte, con tutto ciò che ne consegue...nel bene e nel male! Purtroppo ci si deve tutelare da soli, anche con metodi poco ortodossi.

In bocca al lupo.

Anonimo ha detto...

Io auguro agli sfruttatori una lenta morte in ospedale... non si fà? Eppure gli sfruttatori fanno morire di fame gente che lavora...ed a me piace molto il vecchio testamento e la possibilità di sorridere sapendo di loro disgrazie. F.to il cinico da Praga.

Pierpaolo Putignano ha detto...

Sei passato al fumetto? Dalla padella alla brace, direi.

Anonimo ha detto...

Nel mondo del fumetto troverai tanti fantastici "EDITORI" il cui unico scopo è quello di fotterti.
Molti hanno nomi di animali (conigli, lucertole, pesci), ma non ci sono soltanto quelli!
E' pieno ed ognuno di loro NON si preoccuperà del tuo lavoro, ti ignorerà professionalmente e farà di tutto per danneggare TE (e indirettamente se stesso, ma questo è un altro discorso).
Non ti pagheranno quasi mai e se lo faranno te lo faranno PESARE.
Se lavorerai ad una testata regolare non ti diranno mai l'esatto numero delle vendite (perchè magari ti potresti reclamare una percentuale precedentemente stabilita) ecc. ecc.

Quando hai finito col fumetto ti aspetto nel mio settore: L'IMMAGINARIO E MIRABOLANTE MONDO DELL'ILLUSTRAZIONE!!! (immaginario perchè in Italia NON esiste l'ILLUSTRAZIONE !).

A presto!

Massimiliano

Anonimo ha detto...

Io non ho capito con chi ce l'hai... tu dici:"durante la lavorazione di Huntik 2 io non ho mai firmato nessun contratto ne cessione diritti ", scusa l'ignoranza di un freelance qulaunque, ma i diritti non sono i loro? Tu non disegnavi roba loro? Cioè mica tutti quelli che disegnano Porco rosso c'hanno il diritto d'autore su Porco Rosso. Se lavori senza contratto e poi ti lamenti mi stupisce. ma la partita d'iva almeno ce l'hai? Boh...

Alessandro Toccaceli ha detto...

Il punto dolente è proprio questo, non si lavora senza contratto, in nessuna circostanza, così come non si va in macchina di notte a fari spenti.

Edolaido ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carlo Molinari ha detto...

Carlo Molinari, grafico e illustratore.
In alcuni casi simili ho rinunciato ad avvalermi di assistenza legale per non rimetterci ulteriormente. Come si fa a migliorare questa situazione in questo paese?
Se qualcuno conosce un modo, sono disposto a metterci firma e quant'altro.

helloyouarehere ha detto...

Grazie per il post e soprattutto per aver fatto i nomi, sono buoni tutti a lamentarsi ma spiegare i fatti come hai fatto tu è utile e intelligente, finalmente un po' di trasparenza. Se tutti facessimo come te gente di questo tipo non avrebbe più modo di campare sulle spalle della gente che lavora per campare e non per sport.

Bufalo ha detto...

Letto da Makkox, e condiviso.
Aò.
Che ti devo dire ... sei bravo, non mollare !

flaviano ha detto...

Grazie a tutti per avere scritto e diffuso, avere un feedback da tutti quelli che hanno letto il post è molto importante.

Per quanto riguarda la questione contratto io ovviamente il contratto lo firmo sempre, quello che in questo caso non è stato firmato è la cessione diritti. Per mia fortuna.

Per gli anonimi che hanno commentato sulla parte tecnica: è un mestiere molto particolare quindi se non conoscete i dettagli tecnici e come funziona, evitate di dire delle fesserie!

flaviano ha detto...

Lady brillante: soluzioni? Ivo milazzo e la sua associazione mi hanno offerto assistenza legale gratuita, ora vediamo come va. Purtroppo costituire un vero sindacato in italia è pressochè impossibile se non si appartiene a un partito.

Daniele(Danka)Montella ha detto...

Hai tutta la mia solidarietà, a me è successa praticamente la stessa cosa con Artematica.srl società di videogiochi per la quale ho lavorato più di 10 hanni e che ha chiuso licenziando tutti in tronco e lascindo me e svariati colleghi senza il becco di un quattrino (solo a me venivano stipendi per quasi 40.000 euro!) Artematica ha riaperto poco dopo stesso sito stessi uffici con il nome di Artematica entertainment e lavora con un numero ristretto di persone alla faccia di tutti quanti...purtroppo non credo che ne verrai a capo, ma ti faccio i più sinceri auguri.
Danka

Anonimo ha detto...

Il futuro dell'animazione in italia è veramente preoccupante, con i tagli anche il Csc dipartimento animazione di torino è alle strette, visto che probabilmente la regione non è più disposta ad investire.
Buona fortuna Flaviano

Anonimo ha detto...

Sei un grande! condivido pienamente la tua esperienza per altri colossi che mi hanno solo sfruttata.. vai avanti e non mollare! fatti giustizia (anche se non sempre la legge italiana con le carte in mano ti reputa vincitore di una causa legale.. sò cose strane.. purtroppo per esperienza personale confermo che succedono).

Non abbandonare l'animazione! questa è la loro vera vittoria!!!
manda a fanculo tutto e tutti e se puoi vattene all'estero!
L'Italia, aimè, non merita i talenti dell'animazione e dell'illustrazione.

Da animatrice e illustratrice hai pienamente il mio sostegno!

Smoun Illustrator

danieletomasi ha detto...

L'ho messo su FB.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace perchè l'animazione è una cosa super, so come da fastidio quando non si riescono a fare le cose pur dedicando tutta la propria passione e amore… spero davvero tu possa aver più fortuna, anche ricominciando da capo con progetti più piccoli… peace

Alessandro Toccaceli ha detto...

Anonimo, da commenti come il tuo si evince il totale disorientamento della gente e la loro distorta percezione della realtà. Io spero invece che l'artista abbia la forza e l'entusiasmo di dedicarsi ai progetti più grandi ed unici (i propri), non al servizio di un'industria corrotta dove non è difficile ammettere anche per chi vi è coinvolto che la mediocrità vince su tutto.
Quindi, lo dico amichevolmente a te e a chi la pensa come te, finitela di augurare la mediocrità a chi ha intrapreso scelte ben più coraggiose e dignitose.

Claudio Acciari ha detto...

Sono entrato in contatto con gli abitanti di Graphene-17, un pianeta dislocato ai confini della via Lattea, dicono che se i popoli della Terra continueranno a dipendere dalle iniziative o ancor peggio dai criteri di valutazione delle strutture di produzione per il nostro pianeta non ci sara' piu' alcuna speranza, verra' isolato ai confini dello spazio come punizione suprema, viceversa se gli artisti smetteranno di limitarsi a fare il "compitino giusto" dal seno delle donne sgorghera' nettare e ci sara' cibo e riparo in abbondanza per tutti....cosi' m'hanno detto, poi vedete voi.

Manga-Man ha detto...

... mmhh anonimi...purtroppo la mediocrità è uno dei mali del mondo lavorativo italiano e in generale, finchè continueremo a permettere che gente che non vale vada avanti l'Italia non andrà mai verso un giusta direzione.

Per quanto sia assurdo credete in ciò che amate e spaccate il Mondo solo così riuscirete ad arrivare.

e fanculo alla mediocrità
ciao Flaviano

Anonimo ha detto...

A margine di questa discussione, Boschi nel suo blog fornisce utili elementi per capire ancora meglio
la situazione.

Questo il link:

http://lucaboschi.nova100.ilsole24ore.com/2011/12/la-crisi-dellanimazione-italiana.html

Ilenia Gennari ha detto...

Ricordatevi. Loro hanno la libertà di fregarvi proprio perché SANNO che non avete i soldi per pagarvi l'avvocato.
Loro sì.
Dovete metterli in condizione di fare un passo indietro, sempre.
Minacciate di querelare a sangue, loro non possono sapere fino a che punto siete disperati.

Silverware ha detto...

Ciao, sono un colorista di Huntik Magazine. Ho letto la tua vicenda e mi è dispiaciuto molto, ma non sei l'unico ad essere stato lasciato indietro. Leggi questo mio journal su deviantart: http://the-silverware.deviantart.com/journal/If-you-are-an-Huntik-fan-read-this-364702485

Anonimo ha detto...

mi dispiace tanto, se stato bravo a mettere tutto nero su bianco e online. come vedi tanta gente capisce ed e' coinvolta nel problema di cui parli.